Attività:
Axzion è un produttore di prese di carico. Distribuisce e produce tralicci, ganci per bobine, pinze e tenaglie. Nel segmento delle traverse, Axzion offre anche le cosiddette traverse a H, traverse per bilancini, traverse e diverse barre trasversali per traverse.

Soluzione:
sistema portale per la saldatura di componenti fino a 10 m di lunghezza e con peso fino a 5000 kg. Era importante che il robot funzionasse con una torcia a filo singolo e tandem. Il pacchetto doveva anche essere compatibile con la programmazione offline.

Risultato:
il robot ARC Mate crea le giunture saldate degli elementi di presa in modo sicuro, quindi il risparmio rientra chiaramente in una percentuale a doppia cifra rispetto alla saldatura manuale. I tempi di consegna sono stati migliorati grazie all'implementazione del robot. Con la torcia tandem, il robot è in grado di produrre fino a 11 kg all'ora a una velocità di avanzamento del filo compresa fra 11 e 13 m/s. Gli addetti alla saldatura più capaci sono in grado di raggiungere 15 kg per strato.

Scarica il PDF

Il punto nevralgico della produzione di Neustrelitz sono le apparecchiature di sollevamento e i supporti di trasporto di grandi dimensioni. Tali supporti sono necessari, ad esempio, per il trasporto in sicurezza delle lame dei rotori delle turbine eoliche a largo e su terraferma. Le pinze sono uno dei componenti centrali delle apparecchiature di sollevamento e consentono di sollevare i tubi per le basi delle turbine eoliche a largo dalle navi e posizionarli sui siti di costruzione. Questi tubi presentano un diametro di 6 metri e una lunghezza di 30, 40 o addirittura 60 metri. Tali apparecchiature di sollevamento spesso sono adibite a mansioni specifiche, per questo motivo Axzion vanta un ottima reputazione in termini di qualità nel settore. Circa il 40% della produzione è rappresentato da strutture speciali ed elementi adibiti a mansioni specifiche. Sviluppo, progettazione e ultimazione della produzione presso Axzion sono tutte attività interne, anche a causa della certificazione obbligatoria ai sensi degli standard EN 1090-2 EXC 3 e DIN EN ISO 3834-2. Circa il 60 percento della produzione si basa su traverse classiche e ordini ripetuti. Ray Baumann: "Questi prodotti sono standard per noi".

La disponibilità di tali traverse in un breve lasso di tempo (appena due settimane e mezzo, secondo Baumann) dipende anche dall'uso di robot nella produzione.

Ray Baumann: "Il pacchetto doveva anche essere compatibile con la programmazione offline incluso nello stesso. Euen ha garantito anche questo aspetto".

Per quale motivo scegliere FANUC?

È stato l'integratore di sistemi a scegliere ARC Mate 120iC/12L di FANUC. Il modello successivo del robot in questione, l'ARC Mate 100iD, era già in commercio al momento della scelta, ma era disponibile sono in versione base e non a braccio lungo. L'opzione software è ricaduta sull'ultima versione di "ARC Tool".

Il robot è agganciato a una traversa con una distanza relativa di dieci metri.

Di conseguenza, il posizionatore su cui è possibile anche ruotare i pezzi agganciati è di grandi dimensioni. La traversa e gli assi di rotazione sono integrati come servoassi direttamente nel controller del robot e sono controllabili mediante R-30iB. Ray Baumann definisce il controllo degli assi di rotazione dei pezzi come "complicato". Anche con il centro di gravità posto all'esterno dell'asse di rotazione, l'asse ruota in modo totalmente uniforme consentendo al robot di operare di conseguenza. Baumann: "In questo ambito, Euen ha svolto un ottimo lavoro".
Il modello ARC Mate montato a rack viene utilizzato dall'alto per una progettazione volta a risparmiare spazio.

Ray Baumann: "Andiamo sempre di più nella direzione degli acciai laminati termomeccanici". Il vantaggio di tali lastre risiede nello spessore che arriva fino a 60 mm, eliminando la necessità di preriscaldamento. "È un aspetto molto importante per la saldatura automatica".

Curiosità

La velocità di fusione con una torca a filo singolo è di circa 5 kg di filo all'ora. Con una torcia tandem, il robot può garantire fino a 11 kg all'ora con una velocità di inserimento del filo compresa fra 11 e 13 m/s. Gli addetti alla saldatura più capaci sono in grado di raggiungere 15 kg a turno. Ciò è anche un vantaggio per il robot.

Mentre il robot lavora su una parte del sistema, sull'altra parte possono essere montati componenti non troppo grandi o è possibile imbullettare il pezzo successivo. 
In alcuni casi, il robot ARC Mate necessita del supporto e della supervisione di Ronny Hahn. Osservando il processo dagli occhiali di saldatura, può migliorare l'angolo della torcia o agire sui sensori di tracciamento delle giunture tramite lo strumento di programmazione manuale iPendant. 
Ci si potrebbe ancora chiedere se non fosse stato opportuno, viste le dimensioni della traversa, installare due robot, come sistema a doppio braccio, fin dall'inizio. Per i componenti più grandi, la saldatura parallela con due robot potrebbe ridurre significativamente i tempi di elaborazione. 
Ray Baumann ha confermato che tale opzione è stata presa in considerazione: "Molti elementi possono essere aggiunti al nostro sistema. Ma, al momento, vogliamo acquisire maggiore esperienza e affidabilità nei processi. A quel punto, procederemo in quella direzione". Inoltre, anche il rispetto budget è un elemento fondamentale. Anche i segmenti restanti di produzione e realizzazione devono essere in grado di tenere il passo con la capacità aggiuntiva. Ma l'espansione non è esclusa, secondo Baumann. A differenza della semplice movimentazione robot, occorre personale qualificato, esperto in programmazione e saldatura.

Ray Baumann, tecnico di saldatura presso Axzion a Neustrelitz 

Informazioni su Axzion

Le giunture saldate e sicure sono richieste ovunque, anche da Axzion, con sede a Neustrelitz, Svizzera, un produttore di apparecchiature di sollevamento. Le loro traverse di sollevamento e pinze movimentano carichi di oltre 1000 tonnellate.