Seal Maker crea soluzioni dedicate per materie plastiche tramite controlli CNC FANUC  

Obiettivo:
Non soddisfatto dell'utilizzo di macchine progettate in origine per la lavorazione dei metalli, il produttore di guarnizioni Seal Maker ha deciso di sviluppare una macchina internamente.

Soluzione:
Grazie alla collaborazione di lungo periodo con FANUC, Seal Maker ha sviluppato una macchina progettata in modo specifico per la lavorazione di materie plastiche il cui nucleo è costituito dal controllo CNC FANUC serie 0i-TD. A causa della costruzione leggera e delle forze ridotte coinvolte nella lavorazione di materie plastiche, nelle macchine vengono anche utilizzati servomotori FANUC più piccoli e di efficienza minore.

Risultato:
In occasione di MDA India 2009, Seal Maker ha presentato il modello SML 500e. Da allora, sono state costruite oltre 120 macchine. Con l'ulteriore espansione della gamma, Seal Maker utilizza anche il controllo FANUC serie 0i-TF nelle macchine successive. Grazie all'offerta di un'enorme gamma di opzioni e funzionalità aggiuntive, i controlli CNC FANUC garantiscono ai produttori la straordinaria flessibilità necessaria alla lavorazione delle materie plastiche.


La guarnizione perfetta in modo rapido e flessibile

Seal Maker presenta un macchina per tornitura su misura di nuova progettazione per la produzione di guarnizioni

Le guarnizioni lavorate non sono solo necessarie per le attività di riparazione e manutenzione, ma stanno assumendo sempre più importanza tra i fornitori OEM. Questa crescente accettazione è resa possibile dai sistemi di produzione su cui il software e la macchina di tornitura sono ottimamente abbinate ai materiali e forniscono una soluzione economica. La macchina SML 500e, sviluppata da Seal Maker e dotata della tecnologia di azionamento e controllo CNC di FANUC, soddisfa perfettamente queste condizioni.

La tecnologia delle guarnizioni è estremamente diversificata. Il mercato è costituito dalle forme e dai materiali più svariati, nonché da dimensioni dei lotti diverse, da uno fino a milioni. Di conseguenza, i processi di produzione sono molto diversificati. Oltre alla produzione tradizionale di guarnizioni con stampaggio a iniezione, i produttori utilizzano sempre più frequentemente i sistemi che comportano lavorazione meccanica e utilizzo della tecnologia di tornitura.

Seal Maker GmbH della città australiana di Pöttelsdorf è specializzata in sviluppo, produzione e vendita di barre e tubi corti, nonché di sistemi di macchine per la relativa finitura. Johann Glocknitzer, direttore responsabile e proprietario di Seal Maker, spiega: "A differenza della produzione tradizionale di guarnizioni tramite stampaggio a iniezione, il nostro sistema offre produzione efficiente di unità di piccole e medie dimensioni. Con il metodo della lavorazione meccanica, è possibile produrre anche elementi di dimensioni speciali e profili speciali".

La formula di successo di Seal Makers è: "Materiale semilavorato + tornio = guarnizione". Così, l'attuale gamma di prodotti include più di 30 materiali diversi che, distribuiti come prodotti semilavorati, coprono circa il 55% delle vendite. Altri punti di forza dell'intero sistema sono le macchine di processo che contribuiscono a circa il 25% delle vendite di Seal Maker. Il restante 20% comprende la produzione di guarnizioni dell'azienda stessa utilizzate "esclusivamente come scorta per i clienti che stanno già acquistando prodotti semilavorati e macchine da noi", dichiara Johann Glocknitzer. Dopotutto, in nessun caso egli considera la propria azienda un fornitore di guarnizioni, ma piuttosto un fornitore di servizi per il settore delle guarnizioni. La produzione è parte del servizio, che è tra le massime priorità di Johann Glocknitzer: "Molti dei nostri clienti utilizzano solo macchine di piccole dimensioni oppure la loro capacità di produzione non è sufficiente. Siamo disposti a tuffarci nella produzione di grandi dimensioni per i nostri clienti, ma anche di unità di maggiori dimensioni".

L'esperienza acquisita con questo servizio avvantaggia l'azienda per due motivi. Innanzitutto, rafforza la fedeltà dei clienti e, in secondo luogo, ne derivano inestimabili competenze che possono ritrovarsi nel software e nell'ingegneria delle macchine. Fino a poco tempo, la gamma di macchine di Seal Maker era costituita da sei modelli di diverse dimensioni e attrezzature, in grado di produrre guarnizioni con diametro esterno massimo fino a 720 mm. Seal Maker modifica questi torni provenienti da produttori di terze parti per i propri requisiti speciali nella produzione di guarnizioni e li dota anche di software SML, utensili, supporti, sistema di aspirazione, nonché di un trituratore di frammenti. L'azienda offre inoltre servizi di manutenzione e riparazione di queste macchine SML, oltre a formazione pratica.

Tuttavia, Johann Glocknitzer non era ancora soddisfatto di queste macchine. Questo perché le dimensioni dei torni originariamente progettati per la lavorazione dei metalli sono eccessive per la produzione delle guarnizioni. Per questo motivo, il reparto di sviluppo CNC di Seal Maker ha iniziato a pensare a un sistema di produzione "interno", appositamente progettato per la lavorazione meccanica delle materie plastiche. Non è stata solo la necessità di ottimizzazione tecnica, ma anche la richiesta di macchine più economiche che finalmente ha trasformato questa idea in un progetto concreto. Risultato: In occasione di MDA India 2009, Seal Maker ha presentato la macchina SML 500e, il primo modello della sua serie di macchine, che racchiude tutta l'esperienza di questi ultimi anni. Ad oggi sono state costruite e installate con successo nel mercato oltre 120 macchine di questo modello.

In qualità di partner sul lato di controllo e azionamento, lo specialista CNC FANUC si è reso disponibile ad assistere gli sviluppatori. Seal Maker collabora con FANUC da quando ha acquistato il primissimo tornio CNC. Tale macchina era dotata di un controllo FANUC ed era utilizzata come base per lo sviluppo del software dell'azienda. Anche le macchine acquistate successivamente sono state dotate del controllo CNC FANUC. Negli anni compresi tra il 2004 e il 2007, Seal Maker ha incluso anche altri controlli nelle macchine su richiesta del cliente. Johann Glocknitzer non ne era affatto contento. Come lui stesso fa notare: "In sostanza non ha funzionato, ma gli utenti hanno dovuto accettare le carenze in relazione alla semplicità operativa e alla facilità d'uso generale dei programmi. Inoltre, si sono verificati problemi con il servizio locale. A questo proposito, come specialisti nel campo della tecnologia delle guarnizioni, facciamo affidamento sul supporto da parte dei produttori di controlli. FANUC ci fornisce un ottimo supporto, pertanto dotiamo i nostri sistemi esclusivamente con FANUC.

Nella macchina SML 500e attualmente è presente un controllo CNC FANUC serie 0i-TD, che sarà presto sostituito dalla serie 0i-TF. Poiché il modello SML 500e presenta una struttura leggera, ideale per le forze ridotte presenti nella lavorazione meccanica di materie plastiche, è stato possibile utilizzare motori più efficienti e di dimensioni minori. Il mandrino principale del modello SML 500e è azionato da un motore da 3,7 kW (S1)/5,5 kW (S2) ed è quindi molto più efficiente in termini energetici rispetto alle macchine analoghe con alimentazione tipica di 11 kW (S1)/15 kW (S2) (11/15 kW). Gli assi X e Z sono azionati da motori da 1 kW.

Nella fase di sviluppo, è stato fatto in modo di garantire che le precisioni della macchina rispettassero lo stato dell'arte in materia. Con un sistema di guida a precisione elevata, è garantita una precisione nell'ordine di millesimi, convalidata su ciascuna macchina utilizzando un dispositivo di misurazione speciale.

Un sistema completo SML dispone anche di un software CAD/CAM sviluppato da Seal Maker, installato sul PC in dotazione con il sistema. L'utente può selezionare una delle oltre 200 guarnizioni standardizzato fornite. In pochi secondi, il software genera in modo completamente automatico il programma CNC completo, compresa la selezione degli utensili. Vengono contemporaneamente generate diverse schede e raccomandazioni di tolleranza, in modo da creare una guarnizione tecnicamente perfetta. Ciò consente di risparmiare tempo durante la configurazione della macchina, poiché la programmazione della macchina non è più necessaria.

Oltre ai profili standard del software Seal Maker, che è possibile adattare individualmente, i produttori di guarnizioni possono anche utilizzare Manual Guide i, l'interfaccia di programmazione per officina opzionale di FANUC. Offre la possibilità di programmare in modo semplice e veloce profili speciali sulla macchina. Per l'attuale modello di controllo 0i-TD sulla macchina SML 500e, viene anche utilizzata la funzione di sicurezza Dual Check Safety. Questa funzione di sicurezza è conforme alle norme internazionali di sicurezza e controlla le aree di sicurezza critiche della macchina. Il risultato è maggiore sicurezza per l'operatore e la macchina.

Johann Glocknitzer è convinto di aver trovato in FANUC il partner giusto per la tecnologia di controllo e azionamento. Evidenzia: "Collaboriamo attivamente con FANUC da diversi anni e siamo convinti dell'affidabilità e della qualità elevate dei controlli CNC. Durante le fasi di sviluppo dei nostri sistemi di macchine, i competenti tecnici di FANUC sono rimasti a disposizione per aiutare il nostro team con suggerimenti e risorse, quindi continueremo a lavorare in stretta collaborazione anche in futuro".
La gamma di macchine è stata ampliata con 2 macchine aggiuntive negli ultimi anni. Per il segmento delle guarnizioni di dimensioni maggiori, sono stati costruiti torni a nastro, che consentono la produzione di guarnizioni fino al 1.850 mm. Inoltre, si sono registrati sviluppi nel campo degli utensili motorizzati (asse C completa) e nell'area dell'automazione. Sempre in stretta collaborazione con FANUC, consentendo in tal modo la creazione di opzioni per le nostre macchine che forniscono un valore aggiunto significativo ai clienti.

CNC standard a prestazioni elevate

Il controllo CNC 0i-Model D è noto per la facilità d'utilizzo e per le funzioni aggiuntive, in precedenza riservate al segmento dei controlli di fascia alta. Inoltre, tutti i controlli 0i-Model D sono dotati di Ethernet integrato, quindi perfettamente predisposti per la comunicazione in rete con i sistemi basati su PC. Come caratteristica aggiunta, i controlli contengono uno slot PCMCIA per una scheda di memoria flash. Ulteriori vantaggi derivano dall'uso della funzione di sicurezza integrata, Dual Check Safety. Questa funzione è conforme alle norme internazionali di sicurezza e controlla le aree di sicurezza critiche della macchina. Un vantaggio aggiuntivo è offerto dal software di programmazione di FANUC, Manual Guide i, che combina due metodi di programmazione in un'unica applicazione software. A seconda di esigenze e requisiti, l'operatore può scegliere tra la programmazione tramite finestre di dialogo e la programmazione DIN ISO tradizionale. I programmi già esistenti possono essere utilizzati anche in futuro e perfino migliorati. È disponibile anche un'applicazione software per PC di FANUC, Program Transfer Tool, per la gestione di subroutine e offset utensili. Lo scambio di dati con il sistema CNC è gestito tramite una connessione Ethernet.

Successo mondiale

Seal Maker è un produttore attivo a livello mondiale di prodotti semilavorati di alta qualità, torni CNC e guarnizioni utilizzati in tutti i settori industriali. Dalla sua fondazione nel 1997 l'azienda non ha mai smesso di crescere e conta attualmente nella propria base di clienti soddisfatti aziende di oltre 60 paesi in tutto il mondo. Oltre alla qualità garantita dei prodotti fabbricati, i punti di forza specifici di Seal Maker sono il servizio, la flessibilità nella produzione di soluzioni personalizzate, i brevi tempi di consegna, nonché l'affidabilità nell'elaborazione degli ordini. Attualmente, l'azienda impiega circa 100 dipendenti nella sede di Pöttelsdorf (Burgenland/Austria) e ha generato un fatturato di 14 milioni di euro nel 2014. Le affiliate del gruppo in Austria sono responsabili dei mercati regionali in Austria (Kapfenberg e Linz) e quelle a Singapore del mercato del sud-est asiatico.